Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione Politica

 

Cooperazione Politica

STRUTTURA ISTITUZIONALE E POPOLAZIONE

Superficie: 2.345.000 km2
Capitale: Kinshasa
Principali città: Lubumbashi, Kisangani, Matadi, Goma, Bukavu, Mbuji Mayi, Kikwit.    
Nome Ufficiale: Repubblica Democratica del Congo
Forma di Governo: Repubblica Presidenziale
Capo dello Stato: Joseph Kabila
Capo del Governo: Augustin Matata Ponyo
Ministro degli Esteri: Raymond Tshibanda
Sistema legislativo: bicamerale, il Parlamento è costituito dall'Assemblea Nazionale e dal Senato.
Sistema legale: si basa sul sistema legale belga e leggi tribali
Suffragio: 18 anni, universale e obbligatorio

Popolazione ed indicatori sociali

Popolazione (2012): 70.000.000
Tasso di crescita: 6%
Aspettativa di vita alla nascita: 49 anni
Gruppi etnici: ci sono oltre 400 gruppi etnici dei quali la maggior parte Bantu (principali tribù: Mongo, Luba, Kongo)
Religioni: Cattolici romani 60%, Protestanti 15%, Kimbanguisti 10%, Mussulmani 10%, altre credenze indigene 5%
Lingue: Francese (ufficiale), Lingala (lingua locale usata nel commercio), Kikongo, Tshiluba, Swahili 
Partiti politici principali: Partie Populaire du Ressemblement Démocratique (PPRD) Rassemblement Congolais pour la Démocratie (RCD), Mouvement pour la Libération du Congo (MLC), Union pour la Démocratie et le Progrès Social (UDPS)

POLITICA INTERNA

Cronologia essenziale:

  • 30 giugno 1960: Indipendenza del Congo con Joseph Kasavubu Presidente e Patrice Lumumba Primo Ministro.
  • 17 gennaio 1961: Patrice Lumumba viene assassinato.
  • 24 novembre 1965: Colpo di Stato di Joseph Mobutu che si autoproclama Presidente.
  • 27 novembre 1971: Il  Congo diviene Zaire.
  • Ottobre 1996: Inizia la ribellione dell’AFDL sostenuta dall’Uganda e dal Ruanda nella Provincia del Kivu.
  • 17 maggio 1997: L’AFDL entra a Kinshasa e Laurent  Kabila si proclama Capo dello Stato.
  • Inizio 1998: Kabila allontana i Ruandesi ed inizia la “prima guerra mondiale africana” ed il Paese si divide praticamente in tre parti.
  • Luglio 1999: Cessate il fuoco di Lusaka
  • 16 gennaio 2001: Assassinio di Laurent Kabila: suo figlio Joseph di soli 29 anni gli succede.
  • Aprile 2002: Si inaugura in Sudafrica il cosiddetto “dialogo Intercongolese”, negoziato tra le diverse forze congolesi per ridefinire le basi istituzionali del Paese.
  • Luglio 2002: Accordi di Pretoria tra R.D.C. e Ruanda per il ritiro delle truppe ruandesi.
  • Settembre 2002: Accordi di Luanda tra R.D.C. ed Uganda per il ritiro delle truppe ugandesi.
  • 17 dicembre 2002: Accordi di Pretoria tra le fazioni congolesi, che fissano i criteri per una fase transitoria che porti ad elezioni democratiche.
  • Giugno 2003:  formazione del Governo  transitorio con la conferma di Kabila alla Presidenza della Repubblica e con la nomina di quattro Vice Presidenti in rappresentanza delle varie fazioni.  Compito del nuovo Governo è quello di preparare le elezioni nel giro di massimo tre anni.
  • Dicembre 2005: Tramite referendum viene approvata la nuova Costituzione del Congo.
  • Luglio-Ottobre 2006: Si svolgono le elezioni legislative e presidenziali, giudicate corrette dagli osservatori internazionali, che portano alla conferma di Joseph Kabila alla Presidenza del Paese.
  • 7 dicembre 2006: Investitura di Joseph Kabila.
  • Dicembre 2006-Febbraio 2007: Si insedia il Parlamento e il nuovo Governo, guidato dal leader storico Antoine Gizenga, ottiene fiducia.
  • 22-23 marzo 2007: Scontri armati a Kinshasa tra l’esercito e gli uomini dell’ex-Vice Presidente Bemba a seguito del rifiuto di quest’ultimo di disarmare la propria milizia privata.
  • Novembre 2007: Comunicato congiunto di RDC e Rwanda  sulla pacificazione del Nord Kivu emesso a Nairobi.
  • Gennaio 2008: Conclusione degli Accordi di Goma tra il Governo ed i gruppi armati ribelli e tregua nelle operazioni militari.
  • 24 maggio 2008: Arresto di Bemba a Bruxelles e successivo trasferimento alla Corte Penale Internazionale.
  • Agosto 2008: Ripresa delle ostilità in Nord-Kivu da parte di Nkunda capo del Cndp.
  • Settembre-Ottobre 2008: Dimissioni di Antoine Gizenga e costituzione di nuovo  Governo guidato da Adolphe Muzito.
  • Novembre-Dicembre 2008: Emergenza umanitaria in Nord Kivu.
  • Gennaio 2009: Esautoramento e arresto di  Nkunda  a seguito del riavvicinamento tra RDC e Rwanda.
  • Gennaio 2009: Offensiva militare congiunta RDC-Rwanda in Nord Kivu contro i ribelli Hutu delle FDLR.
  • Gennaio 2009: Offensiva congiunta RDC-Uganda e Sudan in Ituri contro i ribelli del LRA.
  • Agosto 2011: La MONUC viene rinominata MONUSCO.
  • 28 novembre 2011: rielezione a Presidente della Repubblica di Joseph Kabila Kabange.

17